closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

A DocLisboa i viaggiatori nel tempo

Cinema. Il festival del documentario portoghese getta uno sguardo attento sui conflitti del presente e su storie ed esperienze lontane da noi. Come quella raccontata nel documentario di Albert Maysles, scomparso di recente, «In Transit», intorno alle vite dei passeggeri dell'Empire Builder, il treno che da Chicago porta a Seattle

«In questi giorni ho girato per le strade di Lisbona, e non ho potuto fare a meno di notare che tutto è estremamente diverso dalla Russia: le nostre strade, il clima, perfino il caffè». Ci tiene a sottolinearlo la regista Olga Privolnova per il pubblico del DocLisboa 2015 - dove ancora resiste la lunga e onorata tradizione del Q&A con gli autori - nella presentazione del suo Malenskiy Prints. «Per questo quando vedrete il mio film vi chiedo di mantenere una certa distanza», conclude. Un distacco, quello tra spettatore e l’oggetto filmico, che è alla base dell’esperienza cinematografica, a maggior...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi