closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Accordo o no, il business migranti non si ferma

Reportage. Malgrado l’intesa Ue-Ankara il flusso dalla costa turca alle isole greche torna a crescere. E gli affari sulla pelle dei profughi si moltiplicano. Parla uno dei trafficanti di Izmir: «Siamo come una grande azienda. Con barche più grandi e prezzi più alti ora faremo rotta anche sull’Italia. Ma tutto è nelle mani di Bruxelles»

Sulla costa turca presso Izmir, in attesa del

Sulla costa turca presso Izmir, in attesa del "passaggio" verso le isole greche

In appena 24 ore, tra martedì e mercoledì mattina le autorità greche hanno registrato 766 nuovi sbarchi, in gran parte sull’isola di Lesbo. Quasi il quadruplo rispetto a lunedì, quando altri 192 migranti avevano solcato l’Egeo raggiungendo le isole elleniche. Se ancora serve dirlo, è la dimostrazione dell’inutilità dell’accordo Ue-Turchia per ridurre il traffico di esseri umani in partenza dalla costa turca. Risultato incautamente celebrato nei giorni scorsi dalla Commissione europea, rallegrata dal passaggio di soli 1000 migranti in una settimana, rispetto ai 2000 al giorno dell’ultimo bimestre. Tuttavia, nessuno degli analisti si è preso la briga di distogliere lo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.