closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Angela Merkel, l’unica leader in mezzo a tanti fallimenti

Germania. Intendiamoci, la Germania e il suo attuale governo, sono saldamente ancorati ai più rigidi principi del liberismo e della competitività organizzata, nel quadro europeo, a proprio favore. La crisi greca e la linea di condotta di Berlino nell’Unione non hanno lasciato alcun dubbio. Ma un semplice, sommario confronto con la Francia di Hollande e Valls (sia pure colpita dal terrorismo molto più duramente della Repubblica federale), dimostra senza equivoci su quale riva del Reno i principi democratici godano del maggiore rispetto

In Europa siamo da tempo assuefatti a vedere le forze socialdemocratiche svolgere con il massimo zelo il lavoro della destra. La Spd di Schroeder fu addirittura tra i pionieri di questo corso politico. Tutti, da Londra a Berlino, da Madrid a Parigi hanno pagato salato questa scelta o si accingono a farlo come i socialisti francesi. Quello a cui non eravamo invece abituati è vedere una forza conservatrice fare il lavoro che spetterebbe ai partiti «progressisti», chiamiamoli così, con un termine desueto e ambiguo, in mancanza di meglio. È Angela Merkel ad averci offerto più volte questo spettacolo inconsueto nel...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.