closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Atene ricattata dall’Eurogruppo: congelato l’accordo sul debito

I falchi dell'austerity . Nel mirino i provvedimenti del governo Tsipras: aumento delle pensioni e sgravi alle isole per l'accoglienza ai migranti

Una manifestazione di pensionati per le strade di Atene

Una manifestazione di pensionati per le strade di Atene

La notizia è di quelle che lascia, praticamente, senza parole. L’Eurogruppo ha deciso di rimangiarsi la parola data il 5 dicembre, quando è stato raggiunto l’accordo sul parziale alleggerimento del debito greco, con l’allungamento delle scadenze e tassi di interesse più bassi. Ora, questa decisione viene congelata, praticamente per punire la Grecia e il governo di Alexis Tsipras, che ha annunciato un aumento delle pensioni più basse. Una settimana fa, infatti il leader di Syriza aveva annunciato che più di 600 milioni di euro dell’avanzo primario verranno redistribuiti a 1 milione e 600 mila pensionati con reddito inferiore a 800...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi