closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

«Buona» scuola? Per i docenti no

Caos trasferimenti. Respinte migliaia di domande pur in presenza di tanti posti assegnati ai supplenti: secondo l'Anief sarebbero addirittura 70 mila le cattedre vacanti. I sindacati in piazza. La ministra Giannini: «Presto 32 mila assunti». Ma il Concorsone ne avrebbe «bruciati» già 20 mila

Precari della scuola in piazza

Precari della scuola in piazza

Insegnanti senza pace a una settimana dall’inizio del nuovo anno scolastico. Caos e 20 mila posti a rischio come esito del Concorsone, mentre decine di migliaia di docenti sono costretti - protesta l’Anief - alla «mobilità forzata»: pur in presenza, secondo i calcoli dell’associazione, di ben 70 mila posti «nascosti» (quelli assegnati anno per anno ai supplenti). A complicare le cose, come denunciano i sindacati - con diverse manifestazioni, soprattutto in capoluoghi del Sud - ci si è messo anche l’algoritmo che ha attribuito i trasferimenti: non avrebbe tenuto conto delle situazioni personali, soprattutto dell’anzianità di servizio e dei carichi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi