closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Calabria, gli ambientalisti contro le pale eoliche

Il caso. Il business delle rinnovabili è ricco di incentivi, e nella regione subisce le infiltrazioni delle 'ndrine. Il progetto di un megaparco nel mirino delle associazioni: "Stravolgerebbe il paesaggio e il verde delle foreste"

Nel 2020 l’Italia dovrà avere il 17% dei propri consumi elettrici da fonte rinnovabile, come prevede il Protocollo di Kyoto. Per questo da anni stiamo finanziando lo sviluppo dell’energia “pulita”, e i nostri incentivi per le pale eoliche sono i più alti d’Europa. Terna, la società semipubblica responsabile della trasmissione di energia sulla rete, ha ricevuto un numero impressionante di richieste di allacciamento per nuovi impianti. Ci sono 170 mila Mw pronti a essere autorizzati sebbene in Italia il picco di potenza richiesta sia meno della metà. Nel fotovoltaico siamo al secondo posto al mondo dopo i tedeschi. E nell’eolico...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.