closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Canale di Sicilia, diecimila persone soccorse in due giorni

Mediterraneo. Lentezza nelle procedure di identificazione, profughi bloccati a bordo. «È vergognoso, così si ritarda l’accesso all’assistenza» denuncia Michel Telaro di Medici senza frontiere

La nave Golfo Azzurro di Boat Refugee Foundation arriva nel porto di Messina

La nave Golfo Azzurro di Boat Refugee Foundation arriva nel porto di Messina

Non si arrestano i flussi migratori. In due giorni sono state soccorse 10 mila persone nel canale di Sicilia, 4.655 soltanto ieri. Una migrazione senza sosta con decine di vittime, che sta mandando in tilt il sistema dell’accoglienza. Solo ieri sono stati recuperati 28 cadaveri nel corso di 33 operazioni di soccorso di 27 gommoni, 5 piccole imbarcazioni e un barcone, raggiunti tutti al largo delle coste della Libia. I 28 cadaveri si aggiungono ai dieci che erano stati recuperati due giorni fa, quando erano stati salvati altri seimila migranti. Oggi 22 salme su un barcone trainato dalla nave Astral...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi