closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Centinaia di nuove case negli insediamenti ebraici ma ai coloni non basta

Israele/Territori Occupati. Il premier Netanyahu, prima di partire per l'Uganda, ha rilanciato la colonizzazione ma i settler e i loro rappresentanti politici protestano perchè il provvedimento prevede la costruzione di case anche per i palestinesi alla periferia di Gerusalemme

Benyamin Netanyahu è partito per l'Uganda lasciandosi alle spalle il via libera, deciso assieme al ministro della difesa Lieberman, alla costruzione di quasi 800 nuovi appartamenti in cinque colonie ebraiche in Cisgiordania e a Gerusalemme Est. Il passo è allo stesso tempo una rappresaglia per l'uccisione, la scorsa settimana, da parte palestinese di un colono di Otniel e di una ragazza 13enne, Hallel Yafa Ariel, a Kiryat Arba, e una risposta al rapporto presentato dal Quartetto per il Medio Oriente (Usa, Russia, Ue e Onu) che denuncia la colonizzazione come l'ostacolo principale alla soluzione dei "Due Stati", Israele e Palestina....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.