closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Come reinventare il governo delle città

Roma. A causa dei tagli lineari gli enti locali, diventati esecutori di decisioni altrui, sono ormai ingovernabili. Serve un nuovo modello

Il Campidoglio

Il Campidoglio

È ancora possibile governare le città e i territori del nostro Paese? È questo l’interrogativo drammatico sollevato, qualche tempo fa, da Tonino Perna sulle colonne di questo giornale. È possibile ancora amministrare Enti Locali con montagne di debiti, scarsità di risorse e una crisi che ha falcidiato migliaia di posti di lavoro in pochi anni? È possibile rispondere alle esigenze, ad esempio, di quelle periferie urbane perennemente in subbuglio e con sempre meno speranze? Siamo di fronte a «città ingovernabili» o all’impraticabilità di campo della politica? È la resa incondizionata? Svolgere oggi il compito di amministratore non è semplice. Ormai...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.