closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Delitto e spettacolo

Habemus Corpus. Cosa si muove dietro il grande caravanserraglio di un processo dal forte impatto mediatico. Come il caso Bossetti diventato una messa in scena con tanto di protagonisti, antagonisti, osservatori e commentatori

Avendo seguito il processo a Massimo Bossetti per l’omicidio di Yara Gambirasio, per un anno ho fatto la pendolare saltuaria (una o due volte a settimana) fra Milano e Bergamo, dove si tenevano le udienze. Non parlerò del caso dibattuto in aula, ma di quel caravanserraglio che si muove attorno ai casi di cronaca nera. Come tutte le vicende della vita che appassionano l’opinione pubblica, il caso Bossetti è diventato una messa in scena con tanto di protagonisti, antagonisti, osservatori, commentatori, tifosi. Dentro questa rappresentazione si sono mossi tutti gli elementi del teatro e dello spettacolo. C’è la tragedia greca,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.