closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 25.10.2015

Dio e famiglia (tradizionale). Ma le parole chiave del Sinodo dei vescovi che si è concluso ieri in Vaticano sono «discernimento» ed equilibrismo: sulla comunione ai divorziati, che non viene mai citata, si deciderà «caso per caso», mentre sui temi spinosi non ci sono passi avanti ma neanche chiusure. I gay restano fuori dalla porta. E così il papa, a cui spetta l’ultima parola, resta con il cerino in mano

Politica

L’equilibrismo dei padri sinodali

Luca Kocci

Dopo due anni di dibattito, votati i 94 paragrafi della Relazione finale all’insegna del «discernimento». Sui temi spinosi nessun passo avanti ma neanche chiusure. L’ultima parola è del papa

Politica

Nuova sinistra, «ora si parte»

Daniela Preziosi

Vendola annuncia: un evento a dicembre, subito prima l’unificazione dei gruppi parlamentari. «Una carta dei valori e un programma minimo per stare insieme. Stavolta non partiremo male». No all’alleanza con Renzi, nelle città scelte innovative. Milano e Cagliari in coalizione. Stefàno: o centrosinistra o non ci sto

Il governo mette in riga le toghe

A. Fab.

Orlando duro dopo le critiche dell'Anm. Il presidente Sabelli giura: non ce l'avevo con l'esecutivo. Il "complesso rapporto" dell'era Renzi. Legnini: autonomia e indipendenza vanno interpretate in modo nuovo

Lavoro

La Fiom muove su contratto e diritti

Riccardo Chiari

Dall'assemblea di Cervia via libera alla piattaforma per il rinnovo del contratto, e alla manifestazione nazionale del 21 novembre a Roma. Con la richiesta alla Cgil di andare avanti anche in seguito. Fino allo sciopero generale.

GRECIA

La tv di Syriza: «Stop ai conflitti d’interesse»

Teodoro Andreadis Synghellakis

Parla Lefteris Kretsos, segretario per l’informazione e la comunicazione del governo Tsipras: «Trasparenza e più democrazia con la nuova legge. Vogliamo superare il problema della corruzione e quello della rete di interessi incrociati tra mondo politico ed economico. Qui non c’è stato un solo ed unico Berlusconi»

In corteo contro Trident Juncture

Adriana Pollice

La gigantesca esercitazione militare Nato andrà avanti fino al 6 novembre. Nel capoluogo campano è insediato uno dei due comandi

Biram Abeid, il Madiba di Mauritania che sta morendo in carcere

Gilberto Mastromatteo

Il leader dell’Initiative de résurgence du mouvement abolitionniste (Ira) sta scontando nella famigerata «Guantanamo dell’Africa occidentale» una condanna a due anni di carcere. Per aver preso parte a una manifestazione non autorizzata, recita la sentenza. Per aver sfidato il presidente Mohamed Ould Abdel Aziz alle scorse presidenziali, dicono invece i suoi seguaci

Gli All Blacks sono in finale

Peter Freeman

Nuova Zelanda batte Sud Africa 20- 18. All blacks primi finalisti al mondiale di rugby in Inghilterra. Oggi alle 17 l'altra semifinale tra Argentina e Australia

Alias Domenica

La bio-critica è un’illusione

Andrea Cavalletti

Non si può fondere il piano della vita con le opere... il ricco «Walter Benjamin» di Eiland e Jennings (Einaudi) «sfida» una tesi del pensatore tedesco: con defaillances

Prigionieri sui binari della morte

Silvia Albertazzi

Basato su un episodio storico, "La strada verso il profondo Nord" di Richard Flanagan racconta la brutalità con la quale i giapponesi forzarono i vinti a costruire nella giungla una ferrovia per facilitare l’invasione della Birmania

Pound, eruzione infinita di contraddizioni

Massimo Bacigalupo

Senza perdere mai di vista i testi, a cui dedica analisi puntuali, Moody conserva flemma e adesione critica davanti a un’enorme massa di materiale biografico, non di rado sconcertante

Autoritratto sì, ma coi campioni

Massimo Natale

Pietrangeli, Gardini, Sirola, Brera, e poi Hesse e Hemingway: come personaggi sulla scena di una vita «moderma», tutta nel segno dello stile e dell’understatement