closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Egitto, dopo il golpe del 2013 uno stato di polizia

Egitto. Molti sono i casi di espulsioni all’arrivo in aeroporto o notizie di persone direttamente prelevate da casa

L’Egitto è un regime militare e uno stato di polizia in seguito al colpo di stato del 3 luglio 2013 che ha portato al potere l’ex generale Abdel Fattah al-Sisi. Da quel momento il principale partito di opposizione, Libertà e giustizia, braccio politico dei Fratelli musulmani, è stato messo fuori legge. Sono state approvate leggi anti-proteste e anti-terrorismo. Sono migliaia i prigionieri politici e i casi di torture in carcere. Dopo la farsa delle elezioni parlamentari che hanno consegnato tutti i seggi ai militari, il clima di repressione politica si è ancor più aggravato. Ieri l’avvocato e attivista Gamal Eid...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi