closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Fare i conti con il trumpismo per capire l’era post-democratica

Cosa c'è di nuovo in America. Continuerà a far discutere l’endorsement sul web di Slavoj Žižek a Donald Trump come «fenomeno antisistema»

Il voto di ieri ha espresso il verdetto degli americani sulle elezioni più singolari nella storia recente del paese. Quelle che hanno visto un corpo estraneo insinuarsi in un sistema politico parso d’improvviso disperatamente anacronistico e in profonda crisi. Le elezioni Usa del 2016 sono le ultime nell’ordine ad aver comprovato la crisi fisiologica delle democrazie sotto il peso del liberismo transnazionale che ha sconquassato le classi medie e lavoratrici ed esautorato gli elettori. L’ascesa «distopica» e post-politica di Trump ha incarnato la reazione viscerale a un alienante ordine globale. Proprio per questo è un errore leggerla come idiosincrasia americana....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi