closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Haskell Wexler, immagini resistenti

Cinema. Ritratto d'artista: direttore della fotografia per la New Hollywood e cineasta radicale. Il festival parigino Cinéma di Reel gli dedica una retrospettiva

Harry Wexler

Harry Wexler

La figura di Haskell Wexler, nato nel 1922, racchiude da sola tutto il mondo del cinema. Grandissimo direttore della fotografia, illumina tra gli altri i film di Elia Kazan, Tony Richardson, Terrence Malick, Blake Edwards, Denis Hopper, Frank Zappa e George Lucas, vincendo due volte l’Oscar: nel 1966 per Chi ha paura di Virginia Woolf? (di Mike Nichols), e nel 1976 per Questa terra è la mia terra? di Hal Ashby. Al tempo stesso, come regista e operatore, Wexler per tutta la vita ha produce, gira, fotografa documentari e film narrativi impegnati, radicali, talvolta persino clandestini. In questo senso è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.