closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

I neonazi di Pegida in piazza, contro migranti e Angela Merkel

Germania. A Dresda per il primo anno del movimento anti islamico

Quando, all’inizio di settembre, Hans-Georg Maassen, responsabile dell’Ufficio per la protezione della Costituzione, i «servizi» che vigilano sui gruppi radicali del paese, aveva lanciato l’allarme sul rischio rappresentato «dallo sviluppo di un terrorismo di estrema destra» in Germania, in pochi sembravano avergli dato ascolto. Le parole del capo della sicurezza interna, raccolte dal Tagesspsiegel, che annunciavano una «pericolosa radicalizzazione delle formazioni anti-immigrati», arrivavano infatti dopo l’apertura di Angela Merkel nei confronti di quei profughi, in primis siriani, che riempivano in quel momento le prime pagine dei giornali di tutta Europa e dopo le manifestazioni di sostegno che quella svolta aveva...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.