closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

I professori di Giulio accusano l’Egitto

Intervista. Anne Alexander dell’università di Cambridge: «Abusi e torture limitano libertà e ricerca. Ci sono le prove, è una questione internazionale»

Fiori per Giulio Regeni all'ambasciata italiana al Cairo

Fiori per Giulio Regeni all'ambasciata italiana al Cairo

Abbiamo intervistato la docente dell’Università di Cambridge, dove Giulio Regeni svolgeva il suo dottorato sui sindacati indipendenti, Anne Alexander. Alexander, insieme a Moustafa Bassiouny, è autrice del capolavoro sui movimenti operai in Egitto Pane, Libertà e Giustizia sociale. Operai e rivoluzione (Zed Books, 2014). La docente e la supervisor di Giulio Regeni, Maha Abdelrahman, hanno diffuso la lettera aperta di protesta per chiedere la verità sulle cause della morte di Giulio, pubblicata da The Guardian e il manifesto, e sottoscritta da migliaia di persone in tutto il mondo. Dopo aver scritto quest’importante documento, come commenta le dichiarazioni delle autorità egiziane...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.