closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il gene mutante del futuro

TEMPI PRESENTI. Stagnazione, collasso della democrazia, crisi, esclusione sociale. Un modello di società che va ripensato altrimenti crollerà. È quanto affermano un gruppo di economisti nel volume curato da Mariana Mazzucato e Michael Jacob. I Big data e le biotecnologie saranno il nuovo eden del capitalismo. È la tesi di un saggio di Alec Ross, consigliere per l’innovazione di Hillary Clinton

«Pump Room»,  un’installazione di Balázs Kicsiny (Biennale di Venezia 2005)

«Pump Room», un’installazione di Balázs Kicsiny (Biennale di Venezia 2005)

Stagnazione, crisi, declino. Tre parole tornate al centro della discussione pubblica per essere rimosse ogni volta che il Prodotto interno lordo cresceva di qualche decimo di punto in percentuale; o quando veniva quantificata la crescita dell’occupazione in poche decine di migliaia di unità. (Su questi temi va segnalato l’articolo di Pierluigi Ciocca pubblicato su il manifesto il 9 Agosto). C’è però chi sostiene, come Alec Ross, consigliere per l’innovazione della seconda amministrazione Obama, che un nuovo circolo virtuoso dell’innovazione è già in essere e porterà una nuova era di prosperità se solo le nuove industrie del futuro troveranno il contesto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.