closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Il suolo diventa «consumabile»

Ambiente. Il governo stravolge il ddl che doveva tutelare i terreni agricoli: adesso apre al cemento. Da Fai a Legambiente, le associazioni sono preoccupate. I Cinquestelle protestano e spiegano il loro no in cinque punti

La protesta dei Cinquestelle ieri alla Camera

La protesta dei Cinquestelle ieri alla Camera

L’obiettivo della legge è nobile: azzerare il consumo di suolo - in pratica la cementificazione a danno dei terreni verdi e agricoli - entro il 2050, in applicazione di una direttiva Ue. Ma diversi emendamenti della maggioranza hanno allargato le maglie, rimettendo in campo - secondo gli ambientalisti e i Cinquestelle - il pericolo di nuove edificazioni dannose per l’ambiente e il paesaggio. Il ddl del governo è passato alla Camera, e ora proseguirà il suo iter al Senato. Secondo il governo e il Pd, le nuove norme permetteranno di «tutelare la nostra agricoltura, conservando il paesaggio e stimolando l’edilizia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi