closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Io, sopravvissuto a Birkenau, ricordo i pianti dall’inferno

Lo sterminio di Rom e Sinti. Il racconto di un sopravvissuto al campo nazista, testimone della notte del massacro: «Grida di gente che veniva colpita, le persone che gridavano a gran voce per cercarsi, il pianto dei bambini che erano stati svegliati in piena notte. Poi, il silenzio»

Leggo sul vostro giornale di ieri l’articolo «Pharrajimos genocidio Rom». Avete fatto molto bene a ricordare lo sterminio dei migranti (Rom ma anche Sinti) perpetrato dalle SS naziste la notte tra il 2 e il 3 agosto 1944. Si tratta di un tristissimo episodio di cui si parla poco, troppo poco e non è giusto. Erano e sono esseri umani anche loro. Si tratta di un popolo ricco di cultura, tradizioni e di folklore che meriterebbe di essere protetto e non dimenticato come se si trattasse di un popolo senza storia: da dimenticare e dimenticato. Non è esatto che non ci...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.