closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La crisi di legittimazione della Ue e la campagna di Syriza

Unione europea. Un gruppo di decisori chiuso, autoreferenziale e non democraticamente controllato ha assunto via via maggior peso a livello anche domestico

Movimenti sociali hanno da tempo espresso il loro sostegno per un’altra Europa. Il loro quasi unanime sostegno al No alle proposte della Troika al referendum in Grecia dice molto delle ripetute frustrazioni della speranza di costruire una Europa sociale e dal basso. Infatti, le proteste contro l’austerity hanno affermato, sempre più chiaramente ed esplicitamente, che l’evoluzione dell’Europa sta andando nella direzione opposta: sempre più un’Europa dei mercati (finanziari) e sempre più una Europa in cui istituzioni non responsabili democraticamente fanno ricorso al ricatto e alla paura per imporre decisioni impopolari. La loro diagnosi sulle responsabilità della UE converge con i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.