closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La grande opera che serve davvero

Prevenzione. Il nostro punto più debole è la memoria che ci impedisce di capire quanto la messa in sicurezza del territorio sia la prima opera pubblica alla quale gli italiani avrebbero diritto

Una casa di Amatrice

Una casa di Amatrice

Colpiti al cuore. Il terremoto che ha drammaticamente devastato il centro Italia ha colpito tutti noi e l’unica reazione possibile ora, a caldo, è quella di mobilitarci per aiutare in ogni modo le comunità coinvolte. E in questo siamo bravissimi noi italiani: gli ospedali sono stati presi d’assalto dai donatori di sangue, la Protezione Civile ha già organizzato squadre di volontari da ogni regione, raccolte fondi e di beni di prima necessità sono state attivate sul web e da tanti media nazionali e locali. Le popolazioni colpite non devono essere abbandonate ma generosità e solidarietà non mancano, per fortuna. Forse...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi