closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La Ue non si fida: flessibilità vincolata

Legge di bilancio. Le spese per la ricostruzione e per la messa in sicurezza del territorio potrebbero essere scomputate dal deficit, ma passando per il Fondo Juncker

Pier Carlo Padoan

Pier Carlo Padoan

Il sisma è un terremoto anche politico. E’ più silenzioso e discreto di quello che si è abbattuto sul Centro-Italia, ma scuote dalle fondamenta il governo di Matteo Renzi. Bruxelles fa sapere di non aver affatto apprezzato la lettera di risposta del ministro Padoan ai rilievi avanzati dalla Ue. «Una delle meno costruttive» tra le 5 lettere inviate dai Paesi sotto osservazione, è la formula adoperata dalle gole profonde europee per segnalare l’insoddisfazione della Commissione, che boccia le spiegazioni dell’Italia e di Cipro mentre promuove quelle dei Paesi «costruttivi», Portogallo, Belgio e Finlandia. Anche se non c’è nulla di ufficiale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi