closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Landini e Camusso: “Renzi, noi non ci fermiamo”

Lo sciopero. I metalmeccanici a Milano contro il Jobs Act e per contrastare la crisi, 80 mila sotto la Madonnina: "Il governo sbaglia a parlare solo con le imprese, la mobilitazione continua". Il segretario Fiom: "Gli 80 euro servono per pagarci l'astensione dal lavoro". Appuntamento al 5 dicembre

La manifestazione della Fiom ieri a Milano

La manifestazione della Fiom ieri a Milano

Piazza Duomo è piena di operaie e operai, ma la cifra è la paura: soprattutto quella di perdere il posto. Non può essere una manifestazione gioiosa, quella dei metalmeccanici nell'anno 2014: Nokia, Trw, Ast di Terni, l'elenco è lunghissimo e le tute blu oggi stanno male. Povertà, disoccupazione, disperazione: mentre le periferie sono in fiamme per la lotta con gli immigrati e poco lontano i ragazzi dello sciopero sociale si scontrano con le forze dell'ordine. Eppure la Fiom e la Cgil riescono a tenere unite queste persone, 80 mila sfilano lungo le vie di Milano per riunirsi sotto la Madonnina....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi