closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

L’embrione è optional

Scienza. Torna alla ribalta la tecnica Crispr-Cas9: sarà l’Inghilterra, con i ricercatori del Francis Crick Institute, a sperimentare le modificazioni genetiche, «programmando» caratteristiche nelle prime fasi dello sviluppo. E si sollevano molti dubbi bioetici

Il primo esperimento di modifica genetica su embrioni umani sani con la tecnica Crispr-Cas9 verrà effettuata al Francis Crick Institute di Londra. La notizia è stata diffusa dall’Authority britannica per la Fecondazione e sull’Embriologia Umana, che ha autorizzato la sperimentazione su richiesta della ricercatrice Kathy Niakan. La ricerca riguarda l’attività dei geni necessari al corretto sviluppo dell’embrione. In particolare, nell’esperimento verrà «spento» un gene denominato OCT4, per osservarne le conseguenze nella primissima fase successiva al concepimento. Niakan, infatti, ha dichiarato che lo sviluppo dell’embrione verrà fermato alla prima settimana, quando esso è composto al massimo da 256 cellule. La sigla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.