closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Lo spot sui ricercatori «ad alta velocità» non farà rivivere il deserto degli atenei

Università. Il futuro della ricerca visto dagli spaghetto-liberisti. In arrivo la prossima riforma dell'università. L'analisi del sindacati, degli studenti e dei dottorandi

Un brivido linguistico si è impadronito della ministra dell’Università Stefania Giannini quando sabato scorso, davanti a una platea dei giovani di confindustria a Capri, ha definito la modesta proposta di assumere 500 ricercatori italiani e stranieri dall’estero, automuniti di «gruzzolo» da regalare agli atenei affamati di fondi, «l'alta velocità della conoscenza» che creerà «500 cattedre di eccellenza». L’intero immaginario delle classi dominanti è contenuto in un’espressione caleidoscopica che contiene tutti i luoghi comuni di un malinteso sviluppo. L’alta velocità ha distrutto il trasporto locale e ha reso impossibile viaggiare sotto gli 80 euro a biglietto in Italia. Uno sviluppo di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.