closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’ombrellone a strisce di Moses Levy

Mostre. Un'antologica, presso il Centro Matteucci di Viareggio, dedicata al pittore anglo-tunisino, versiliano d’elezione e per matrimonio

Moses Levy, «Spiaggia e figure a Viareggio», 1921

Moses Levy, «Spiaggia e figure a Viareggio», 1921

Un banco di prova complesso. È il tentativo della Fondazione Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio di ricomporre, attraverso lo scandaglio di collezioni, una storia della pittura toscana dalla fine dell’Ottocento alla metà degli anni Quaranta del secolo scorso. All’apparenza, un’impresa ai limiti dell’impossibile, in ragione dell’impegno necessario per ricostruire uno spaccato il più possibile rappresentativo di quanto artisti, movimenti, collezionisti e mercanti avevano prodotto e fatto circolare in quel lasso di tempo così ritorto in fratture e accadimenti storici e artistici che avevano investito come un tornado l’Europa e l’Italia. In più, tutto ciò, in un luogo limitato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi