closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Lucania, i danni del petrolio e quelli dei ciarlatani

Referendum . Il voto di domenica 17 aprile tecnicamente non è destinato a cambiare le sorti della Nazione, ma ha un indubbio valore politico. Il problema è che in questo momento gli italiani non sono interessati alla politica

Prima di pensare alle trivelle, penso alle pale eoliche. Lo sanno gli italiani che alcuni paesi sono letteralmente circondati di pale e che queste pale danno grande profitti alle multinazionali che le hanno impiantate e non hanno creato nessuna ricaduta importante sui territori? Per accendere i riflettori sulle pale bisognerà aspettare qualche scandalo, come se non fosse già scondaloso quello che è accaduto. Sul petrolio in Lucania recentemente ho sentito in un salotto televisivo un giornalista che se la prendeva coi lucani dicendo che «possono anche restare con le mucche e le galline». Io ho sempre diffidato degli opinionisti, preferisco...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi