closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Marino accelera, privati nell’Atac

Roma. Caos Capitale, arriva il colpo di scena. Il sindaco azzera i vertici dell’azienda dei trasporti e dimissiona Improta, l’assessore renziano. Che si arrabbia: «Scorretto». Orfini: bene, presto anche la nuova giunta. Immondizia e paralisi dei mezzi, il primo cittadino non aspetta il verdetto di Alfano e prova a uscire dalla palude. Renzi aveva detto: «O governa o va a casa»

Il sindaco Ignazio Marino

Il sindaco Ignazio Marino

Licenziato l’assessore ai trasporti, azzerati i vertici dell’Atac, attualmente la più impopolare delle aziende romane (primato che contende al l’Ama, quella dei rifiuti), allontanati «i dirigenti responsabili delle inefficienze», ricapitalizzata e aperta ai privati. Ignazio Marino spiazza tutti con l’annuncio a sorpresa che dovrebbe, nelle intenzioni, far uscire la città - ma anche il suo governo - dalla palude di immondizia e paralisi della mobilità in cui è incagliata. Il sindaco di Romaprova a ripartire, senza aspettare la relazione di Angelino Alfano che deve decidere del commissariamento della città. Eventualità improbabile, ma dal Pd romano e dal Campidoglio nelle scorse...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.