closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Il Wwf a Renzi: «L’Italia potrebbe vivere senza bruciare carbone»

Ambiente. Midulla, responsabile Clima ed Energia dell'associazione: il nostro Paese ha la capacità produttiva necessaria per chiudere tutte le centrali del fossile più inquinante, ma dovrebbe intervenire il governo con misure adeguate. Prima di tutte, tornare a sostenere le rinnovabili

«Non si tradiscono soltanto gli impegni presi alla Cop 21 di Parigi, ma tutte le promesse già fatte in precedenza: gli Usa avevano annunciato lo stop ai finanziamenti delle centrali all’estero, l’Italia un mese fa, per bocca del premier Matteo Renzi, ha detto di voler uscire dal carbone: ma poi attraverso Sace finanzia un nuovo impianto in Repubblica Dominicana». Mariagrazia Midulla è Responsabile Clima ed Energia del Wwf Italia, e ha contribuito a elaborare  lo studio Swept under the Rug: How G7 Nations Conceal Public Financing for Coal Around the World, l’ultimo rapporto denuncia contro i sette Grandi, riuniti domani...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.