closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Milano resta sola alla “prima” della Scala

Madama Butterfly. Le più alte cariche dello Stato e i ministri del fu governo Renzi, causa crisi di governo al buio, disertano l'apertura della stagione del teatro più famoso del mondo. Beppe Sala, alla sua "prima" da sindaco, abbozza e dice che la città rispetto all'Italia continua ad essere un'isola felice che deve continuare a fare da traino. Sul palco reale, al posto del presidente Sergio Mattarella, siedono quattro cittadini terremotati. In piazza protestano alcune decine di milianti della Cub e del centro sociale Cantiere

Prepari la festa come dio comanda, tiri fuori il servizio buono, poi non viene nessuno. Ci rimani male e ti tocca mangiucchiare tutta questa roba da solo facendo finta che va bene così, perché i tuoi amici sono messi molto male, sono proprio in crisi. Beppe Sala, alla sua prima volta alla Scala come sindaco di Milano, è rimasto orfano del suo principale sponsor politico: il governo Renzi non c’è più. Questo non era previsto nel “patto” pieno di promesse e milioni firmato con l’amico Matteo appena qualche settimana fa. E così, la città laboratorio del partito della nazione che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.