closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Donne in sciopero, l’aborto non è peccato, né reato

Un lunedì nero in Polonia. Nero per il colore del lutto proclamato dalle donne polacche per protestare contro il progetto di legge, presentato in parlamento da gruppi pro-vita, che vieta ogni possibilità di aborto, e anzi lo rende un reato, punibile con cinque anni di carcere. Reato per le donne, e per chi le aiuta. Un colore forte e appropriato, nero funereo. Adeguato alla ferita grave che sarebbe portata alla libertà, all’autodeterminazione delle donne, non solo in Polonia, ma in tutta l’Europa se lo sciagurato progetto fosse approvato. La Polonia sarebbe il primo paese europeo in cui l’aborto tornerebbe illegale....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.