closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

“Nestlè, il tuo Jobs Act non lo accettiamo”

I delegati Perugina. I dipendenti della multinazionale svizzera al congresso della Flai Cgil: "No ai ricatti, si ascolti la nostra controproposta"

No al Jobs Act in salsa Perugina. La Cgil giudica “irricevibile e provocatoria” la proposta di flessibilizzare i contratti avanzata dalla Nestlè, proprietaria dello storico marchio dolciario italiano. La posizione è stata ribadita ieri al congresso della Flai Cgil, a Cervia, dove erano presenti diversi delegati del gruppo alimentare svizzero. L'azienda ha specificato che “non intende abolire il tempo indeterminato”, ma secondo la Flai sussiste comunque un “alto rischio di precarizzazione” nella proposta di trasformare i contratti full time in part time. “Così si riduce il salario, si mette a rischio il futuro di tante persone che da anni lavorano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi