closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Oui, je suis grec», l’unica alternativa alla fine della sinistra

Sinistra. Per la prima volta da decenni, in Europa un partito svela la natura di classe del conflitto tra creditori e debitori. E offre una risposta non nazionalista

25 gennaio, la possibile vittoria di Syriza può segnare un tornante storico per le democrazie europee. La posta in gioco è, innanzitutto, la rianimazione della democrazia sostanziale dopo una lunga fase di ibernazione, dovuta a cause culturali e politiche prima che economiche. Sul piano culturale, viene sfidato in termini competitivi, speriamo vincenti, il pensiero unico di matrice liberista. Per la prima volta da decenni, in Europa, il partito in testa nelle rilevazioni di voto esprime un paradigma autonomo dal neo-liberismo, versione hard (destre) o soft (sinistre delle "Terze Vie"), e propone una ricetta alternativa e realistica alla svalutazione del lavoro:...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi