closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Pedofilia, l’Oscar non smuove il papa

Dopo premio e l’appello degli autori di Spotlight, l’accusato monsignor Pell ricevuto in udienza da Bergoglio. Il cardinale chiamato dalla Royal commision di Sydney a difendersi per casi insabbiati, è stato nominato dal pontefice Segretario all’Economia

Il premio Oscar come miglior film a Il Caso Spotlight, che racconta gli abusi sessuali sui minori commessi da decine di preti dell’arcidiocesi di Boston negli anni ‘80 e ‘90, solleva nuovamente il coperchio del pentolone in cui, nonostante i tentativi di gettare acqua sul fuoco, continua a bollire lo scandalo della pedofilia ecclesiastica. «Questo film dà voce ai sopravvissuti, e questo Oscar amplifica questa voce che noi tutti speriamo possa arrivare fino al Vaticano», ha dichiarato Michael Sugar, produttore del film, con ancora in mano la statuetta appena ricevuta sul palco del Dolby Theatre di Los Angeles. E poi,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi