closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Per il Bloco de Esquerda una rinascita al femminile

Portogallo. 10%, consensi raddoppiati. Quasi disciolto nel 2011, il partito è stato ricostruito intorno a tre donne e su basi anti-austerity, ma non anti-europee

Marisa Matias, 39 anni, eurodeputata del Bloco de esquerda

Marisa Matias, 39 anni, eurodeputata del Bloco de esquerda

Senza ombra di dubbio il grande vincente della giornata elettorale portoghese di domenica scorsa è stato il Bloco de Esquerda che, raddoppiando i propri voti, e raccogliendo il 10% dei consensi, ha portato il proprio gruppo parlamentare da 8 a 19 deputati. Nato nel 1999 e, da allora, sempre presente in parlamento, da un punto di vista strutturale il Be ha una genesi non del tutto dissimile da quella di Syriza: come il suo alleato greco nasce dall’alleanza di forze della sinistra esterne al Partido Comunista Português (Pcp) e al Partido Socialista, (Ps). Nel 2011 il Bloco entra in una crisi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi