closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Proposta shock della Csu: il tedesco anche a casa

Germania. Chi vuole vivere nel Paese stabilmente deve parlare la lingua nei luoghi pubblici e in famiglia. Ma dopo le polemiche la proposta verrà corretta

Quando si tratta di stranieri, il partito democristiano bavarese Csu, organicamente vincolato alla Cdu di Angela Merkel, dà il meglio di sé. Stavolta è giunto al punto di immaginare che i poteri pubblici in Germania possano imporre alle persone la lingua in cui devono parlare a casa propria. È ciò che si evince da un passaggio del documento - reso noto venerdì - che i delegati sono chiamati ad approvare al congresso del partito in programma a Norimberga il prossimo fine settimana: «Chi vuole vivere qua stabilmente deve essere sollecitato a parlare tedesco nei luoghi pubblici e in famiglia». Migranti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.