closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Vita da professionisti, poveri a partita Iva: «Vogliamo la riforma del Welfare e della previdenza»

Quinto Stato. La ricerca Cgil "Vita da professionisti". Un ritratto della condizione del lavoro autonomo esclusivo in Italia: su un campione di 2210 persone il 57,8% guadagna fino a 15 mila euro lordi all'anno. Cresce l'impegno associativo e la richiesta di nuovi diritti

L’occupazione del Red carpet della Festa del cinema di Roma nel 2010

L’occupazione del Red carpet della Festa del cinema di Roma nel 2010

La ricerca «Vita da professionisti» - dedicata al sindacalista Davide Imola, coordinata da Daniele Di Nunzio per l'associazione Trentin e Filcams-Cgil, realizzata con Emanuele Toscano - è un'istantanea della condizione del lavoro autonomo in Italia. Presentata ieri a Roma nella sede della Cgil, la ricerca descrive la condizione dei nuovi poveri a partita Iva: il 57,8% di un campione di 2210 autonomi guadagna fino a 15 mila euro all'anno; il 13,2% tra i 15 e i 20 mila euro, il restante 28,9% più di 20 mila euro. Tutte cifre lorde. Redditi che non trovano riscontro nella formazione e nelle competenze...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.