closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Sono stato un agente cubano infiltrato all’interno della Cia»

Intervista. Raul Capote: «la mia doppia vita di reclutato dall’agenzia per la sovversione a cuba»

«Venni reclutato dalla Cia per preparare la sovversione politico-ideologica contro il mio paese». Il professor Raul Capote comincia così il suo racconto al manifesto. In mano ha il libro «Il nostro agente all’Avana», appena pubblicato in Italia da Zambon. Un’ampia scheda di Alessandro Pagani, il curatore, ricapitola termini e tappe della «guerra psicologica degli Stati uniti contro Cuba». L’introduzione di Sergio Marinoni, presidente dell’Associazione nazionale di amicizia Italia-Cuba, traccia la mappa delle principali «contromosse» messe in campo dal governo cubano per parare i colpi. Il primo a mettere in gioco la sua vita per infiltrarsi tra i gruppi anticastristi, fu...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.