closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Turchia, avvocato assassinato a sangue freddo

Turchia. Ucciso per strada Tahir Elci, l’avvocato che voleva la pace tra kurdi e turchi. Aveva negato che il Pkk fosse un gruppo terroristico. Scontri a Diyarbakir e Istanbul

Tahir Elci

Tahir Elci

«Non vogliamo armi né guerra», queste sono state le ultime parole di Tahir Elci, 49 anni, capo dell’Ordine degli avvocati di Diyarbakir, ucciso da uomini armati ai margini di un flash mob nel centro storico della città di Sur. Nello scontro a fuoco, anche un poliziotto ha perso la vita, un altro è rimasto ferito, insieme a un giornalista. Un video mostra uomini che sparano contro un poliziotto dall’interno della loro vettura. In seguito, si vedono varie persone fuggire dalla macchina nelle strade limitrofe. Nonostante sia stato imposto immediatamente il coprifuoco a Diyarbakir, sono in corso manifestazioni e scontri con...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi