closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Un improbabile regno atlantico

Usa/Gran Bretagna. Theresa May vorrebbe ricostruire con Trump il rapporto Washington-Londra degli anni Ottanta, ma alla base stanno visioni diverse su economia, Nato e Russia

Il primo ministro inglese Theresa May, che non ha avuto una buona settimana, si è incontrata ieri con il presidente americano Donald Trump avendo un unico obiettivo: resuscitare il «legame speciale» che negli ultimi 100 anni ha unito i destini di Gran Bretagna e Stati Uniti. Stavolta per un progetto solo bilaterale neo-conservatore, formalmente contrapposto al cosiddetto «neo-laburismo» mondiale dell’era Clinton-Blair degli anni Novanta. Era esattamente un secolo fa, infatti, quando l’amministrazione Wilson preparava l’ingresso nella Prima guerra mondiale con il pretesto annunciato di «rendere il mondo sicuro per la democrazia»: la dichiarazione di guerra sarebbe arrivata il 6 aprile...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.