closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Usi obbedir tacendo…

Un convoglio di speciali tir portacontainer è partito il 26 ottobre dalla base italiana di Poggio Renatico (Ferrara), dove è stato costituito il Centro rischierabile di comando e controllo aereo della Nato, la prima unità del suo genere. Dopo aver percorso oltre 2500 km attraverso Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Lituania e Lettonia, col supporto militare anche della Germania, è giunto nella base lettone di Lielvārde, a ridosso del territorio russo, appena ristrutturata per ospitare i droni Predator e altri velivoli militari Usa. Qui, con le sofisticate apparecchiature trasportate dall’Italia, è stato attivato il Dars, «punta di lancia» del Centro rischierabile...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi