closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Deputati Israele confermano attacco aereo in Siria

Medio Oriente. Il governo Netanyahu, come sempre, non ha ammesso e neppure smentito il raid aereo di domenica nei pressi di Damasco. Alcuni parlamentari però accusano il premier di aver ordinato il bombardamento per "motivi elettorali", affermando così la responsabilità di Israele. La Siria chiede sanzioni Onu contro Tel Aviv

Mosca chiede spiegazioni a Israele e Damasco e Tehran condannano con forza i raid aerei compiuti domenica dai cacciabombardieri israeliani nei pressi della capitale siriana e sul confine con il Libano. La Siria ha anche chiesto la condanna dell’Onu e sanzioni vere contro Israele. «Questo attacco alla Siria è stato fatto per sollevare il morale dei terroristi che sono stati sconfitti a Nabal, al-Zahraa, Dayr az-Zor, Kobane e nel Qalamoun» dall'esercito governativo, ha commentato ieri il ministro degli esteri siriano, Walid al-Muallem, dopo aver incontrato il suo omologo iraniano, Mohammad Javad Zarif. Mentre al Muallem rilasciava queste dichiarazioni, Damasco, dopo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi