Dopo 2.136 morti e più di 11mila palestinesi feriti, Netanyahu ferma la durissima offensiva nella Striscia di Gaza. Israele piange 5 civili e 64 soldati uccisi. Hamas canta vittoria. Un fragile accordo riporta la Palestina all’anno zero

Editoriale

Sotto la cappa del nuovo potere

Alberto Burgio

Politica

«Le priorità? Prescrizione e carcere»

Eleonora Martini

abbonamento sicilia e sardegna sconto 50%
Italia

Renzi faccia pure la doccia contro la Sla, ma per chi governa una secchiata non basta

Maria Teresa Agati*

Sfoglia il giornale