«È Mattarella». Renzi candida il democristiano perbene al Quirinale, rimette in riga il Pd, ritrova i voti di Sel, spinge nell’angolo Berlusconi che, insieme ad Alfano, alza la scheda bianca. Il patto del Nazareno traballa, Forza Italia sbanda. Ma dopo la scossa, le profonde sintonie tra il premier e l’ex Cavaliere torneranno a governare l’agenda politica. E i 5 Stelle si tengono fuori votando l’ex giudice Imposimato

Editoriale

Spianata Mattarella

Norma Rangeri

Politica

Il Nazareno è morto, Berlusconi grida al tradimento

Andrea Colombo

Sottoscrivi per il manifesto