Ieri altre 37 vittime sulle coste libiche. E L’Ue, tra chi vuole chiudere le frontiere e chi invece chiede di dividere equamente i profughi, convoca un vertice straordinario sull’immigrazione ma senza sapere cosa fare. Tranne preparare un nuovo giro di vite sui migranti economici. Ventimila anti-razzisti in piazza a Vienna

Commenti

Oltre la moneta

Tonino Perna

Il crollo della Borsa di Shan­gai non è stato un inci­dente di per­corso, ma il segno tan­gi­bile che anche il […]

GRECIA

Con Syriza «solo avanti»

Teodoro Andreadis Synghellakis