↳ Giorgio Napolitano e Matteo Renzi

Renzi e Napolitano vanno alla prova di forza sulle riforme costituzionali. Al senato, su richiesta del Pd, scatta la «tagliola» contro l’ostruzionismo per forzare il via libera l’8 agosto. I rappresentanti delle opposizioni salgono al Quirinale per protestare con il capo dello stato. Che non li riceve

Editoriale

La vittoria di Pirro

Norma Rangeri

Decidere di troncare il dibattito sulla più profonda trasformazione dell’assetto costituzionale mai realizzata dal dopoguerra è, per Renzi, il segno di una vittoria di Pirro. E Napolitano che non riceve le opposizioni al Quirinale, è ancora il rappresentante di tutti gli italiani?

Politica

Competitività, maxiemendamento pieno di rincari

Redazione

newsletter-600
Italia

Sabir, il nostro futuro è mediterraneo

Giuliana Sgrena

Sfoglia il giornale