Renzi diserta l’assemblea di Confindustria e il comizio elettorale lo fa a Melfi insieme a Marchionne. Presidente del consiglio e capo della Fca rinnovano l’intesa mentre Squinzi ringrazia: «Dopo Jobs act e sgravi non abbiamo niente da chiedere»

Editoriale

Questione immorale

Alberto Burgio

Dalle liste elet­to­rali impre­sen­ta­bili al voto di scam­bio in Sici­lia è tutto un pul­lu­lare di mer­ci­mo­nio e cor­ru­zione. Niente di […]