↳ Le baracche dei migranti a Calais, alle porte dell’eurotunnel

In migliaia a Calais fuori dalla «tendopoli» per raggiungere la Gran Bretagna. Un sudanese muore schiacciato da un camion, decine di feriti e 200 arresti. Migrante egiziano fulminato in una stazione di Parigi. La fortezza Europa si preoccupa per le merci e mobilita le truppe. In Calabria 692 naufraghi, a Messina anche 14 bare

Editoriale

Le ferite d'Europa

Alessandro Portelli

Le ferite d’Europa. Un po’ per volta l’Europa sta ritrovando le sue radici: confini inviolabili, egoismi e pregiudizi nazionali e razziali, l’eredità di un secolo e mezzo di colonialismo, le conseguenze di guerre dissennate a cavallo del terzo millennio, gli effetti del pensiero unico occidentale in forma di liberismo sfrenato