closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La finanziaria portoghese? «È una sorta di austerità redistributiva»

Intervista. Per l’economista Ricardo Paes Mamede la manovra del governo portoghese è «il meglio possibile». Le regole europee sul deficit non consentono interventi per creare lavoro ma si è cercato di aumentare i consumi

Giovedì della scorsa settimana il governo guidato da Antonio Costa e appoggiato da Bloco de Esquerda (Be), Partido Comunista Português (Pcp) e Partido Socialista (Ps) ha approvato l’Orçamento do Estado 2016 (OE2016 - legge di bilancio). La commissione europea, pur con qualche titubanza, ha approvato e il testo è stato depositato all’Assembleia da Republica per l’approvazione. Ne abbiamo parlato con Ricardo Paes Mamede, docente di politica economica e integrazione europea presso il dipartimento di Economia Politica all'Istituto Universitario di Lisbona (Iul) e autore del libro O que fazer com este país (2015). Finalmente, con qualche mese di ritardo, l'Orçamento do Estado...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi