closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Esposito, la carriera spericolata del fustigatore di Moncalieri

L'ex assessore ai trasporti. Dalle «sparate» contro i No Tav all'attacco di ieri a Marino. I legami imbarazzanti del senatore con un imprenditore imputato nel processo per presunte infiltrazioni mafiose in Piemonte

Stefano Esposito

Stefano Esposito

Mentre il sindaco Ignazio Marino affondava, l'ex assessore ai Trasporti della capitale, il torinese Stefano Esposito, con la consueta grazia che lo distingue, infliggeva il suo colpo di grazia, cinguettando dal suo profilo Twitter: «Dopo aver letto questo articolo devo prendere atto di aver dato la mia lealtà a un bugiardo. Vergogna». Così, il senatore Pd riferendosi all'indagine nei confronti di Marino per la vicenda delle spese effettuate con la carta di credito intestata al Comune di Roma. L'impegno di Esposito, che sognava l'Atac ad alta velocità, in giunta a Roma è stato breve, costellato da numerose gaffe, e improduttivo....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi