closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gaffe di Boris Johnson sui Saud: «burattinai» in Yemen

Un antidiplomatico al Foreign Office. Theresa May ha un problema: il suo ministro degli Esteri, incurante dell'export di armi e delle partnership commerciali

Boris Johnson

Boris Johnson

Con Boris Johnson agli Esteri è sempre «il bello della diretta». E se le sue gaffe talvolta flirtano con l’idiozia, talaltra puerilmente ammettono verità del tutto ovvie benché avvolte nell’ipocrisia delle relazioni internazionali. Con esiti diplomaticamente deleteri per il governo che rappresenta. Parlando la scorsa settimana alla conferenza «Rome Mediterranean Dialogues» della situazione disperata in Siria e in Yemen come del risultato di una carenza di leader politici forti nelle regioni, Johnson ha accusato la sunnita Arabia Saudita e lo sciita Iran di combattere guerre per procura in Yemen e Siria, dando del «burattinaio» alle due teocrazie. «Ci sono politici...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.