closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«I raid sauditi polverizzano il patrimonio dello Yemen»

Intervista. Lamya Khalidi, archeologa statunitense di origini palestinesi al Cnrs francese

Sana'a

Sana'a

La guerra contro lo Yemen è una guerra occulta: oltre 4mila morti, un milione di sfollati interni, 21 milioni di persone senza accesso costante a cibo e acqua. Alla devastazione subita dalla popolazione civile se ne aggiunge un’altra: quella alle immense ricchezze archeologiche e architettoniche di un paese che è stato culla della civiltà araba e islamica. Sana’a, Marib, Aden: città, che ad ogni angolo narrano la storia del mondo arabo e il suo incontro con popoli asiatici e africani, sono in macerie. «Paradiso»: questo significa in arabo il nome Aden, la città portuale a sud, target dei violenti raid...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.