closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Il «Nein» di Merkel a Renzi: niente flessibilità bancaria

Bruxelles. Il bail-in non si tocca: «Non cambiamo regole ogni due anni», ha tagliato corto la cancelliera. Il premier è costretto a incassare: «L’Italia non ha chiesto nuove regole». Non si potranno usare soldi pubblici per riconquistare i risparmiatori: il posto appena guadagnato nel «direttorio» Ue non è bastato

Matteo Renzi, Angela Merkel e François Hollande

Matteo Renzi, Angela Merkel e François Hollande

Angela Merkel stoppa Matteo Renzi: sulla «flessibilità» bancaria chiesta dal nostro presidente del consiglio negli ultimi due giorni a Bruxelles la risposta è Nein. Il premier italiano avrebbe voluto approfittare del nuovo ruolo acquisito nel "direttorio" Ue (con Francia e Germania) dopo il Brexit, ma dalla cancelliera tedesca è arrivato un netto no: non sarà possibile cambiare, o anche solo alleggerire, le regole del bail-in per permettere che a sostenere il settore del credito siano i soldi pubblici anziché quelli degli stessi investitori, azionisti e risparmiatori. Renzi si è visto così costretto, almeno per il momento, a fare una veloce...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi