closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

La Resistenza della Cina

Il 70° anniversario della vittoria del popolo cinese nella Guerra di resistenza contro l’aggressione giapponese, che si celebra il 3 settembre a Pechino, viene boicottato non solo da Tokyo ma da Washington e quasi tutti i governi della Ue che inviano a Pechino solo esponenti secondari. Grottesco tentativo di cancellare la Storia, analogo a quello nei confronti del 70° anniversario della vittoria sul nazismo, celebrato a Mosca il 9 maggio (vedi «il manifesto» del 12 agosto scorso). Lo sfondo storico: la Cina degli anni Trenta, ridotta a uno stato coloniale e semicoloniale soprattutto da Giappone, Gran Bretagna, Stati uniti, Germania...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi