closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Referendum sull’Ucraina, l’Olanda vota no. Bruxelles trema

Ue. Inedita alleanza tra euroscettici di estrema destra ed estrema sinistra. Il no al 64%. Juncker drammatizza: «C’è un rischio su scala continentale»

Campagna per il Sì

Campagna per il Sì

L’Olanda ha votato al 64% “no” (contro il trattato di associazione Ue-Ucraina, ma in realtà contro l’Ue). Un’alleanza tra euroscettici di estrema destra e di estrema sinistra, divisi su tutto su altri fronti, sta facendo tremare l’Ue: è l’«altro referendum» - prima di quello britannico che minaccia la Brexit nel prossimo giugno - e ha avuto luogo ieri in Olanda (le urne hanno chiuso alle 21), paese che assicura la presidenza semestrale del Consiglio Ue. Gli olandesi sono stati chiamati a esprimersi pro o contro l’accordo di associazione tra Ue e Ucraina, stilato nel 2014 ed entrato in vigore, per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.